Open Call

ENGAGE
Public school for Social Engagement in Artistic Research


curated by Viafarini in collaboration with BASE - A place for cultural progre
ss

Milan, 9 - 20 October 2017

open call for artists and for cultural and social mediators / city makers


ENGAGE is a training and research program, addressed to Italian and international artists, inviting them to spend a period of one week residency / workshop in Milan between 9 - 20 October 2017, in dialog with local social and creative mediators, aiming at researching and experimenting innovative ways of interaction between art practices and social sphere.

ENGAGE relies on the collaboration of organizations for intercultural dialogue and cooperation as Sunugal (Milan); the open call is communicated thanks to leading European and international institutions in the field of contemporary arts and culture – Futura Projects (Prague), Kooshk Residency (Tehran), Rijksakademie van beeldende kunsten (Amsterdam), Akademie Schloss Solitude (Stuttgart), Delfina Foundation (London), Residency Unlimited (New York City), ISCP International Studio & Curatorial Program (New York City).

ENGAGE is a Public School, an educational format already tested at an international scale, based upon the horizontal and non-hierarchical interaction between artists, community and cultural mediators, encouraging communities to take part in the planning and reconfiguration of the urban environment, so as to create new knowledge and networks of collaboration. 
ENGAGE project is based upon the role of artist as driver for social innovation and socially engaged practices, able to foster intercultural dialog, mutual understanding and social inclusion among people from different cultures and backgrounds in Europe.

The Public School invites 10 artists whose practice implies interaction with urban communities, as well as research-based practices studying contemporary collective imaginaries. We look for artistic practices interested in understanding the implications of the great change under way: from an artistic as well as social, political and anthropological point of view. The selection take into account the ability of the artist to foster communication between diverse fields of knowledge: from science to religion, from economy to politics, so as to overstep the self-reference of art-based discourse, aiming towards the creation of alternative models of public action.

The project aims to the creating new strategies capable of making visible and intervening in issue linked to transcultural dialogue and social and urban exclusion and vulnerability such as:
_ gender oppression;
_ racism and xenophobia;
_ discrimination and oppression based on religious belonging

ENGAGE Public School is also looking for 20 Milan-based cultural mediators / city makers, able to bring to the working committee the needs expressed by their respective urban communities. The Public School let the artists work according to the brief for social interaction presented by the mediators, who facilitate the dialog between artists and local communities.
The one week Public School workshop, that takes place in October 2017 in Milan, is coordinated by PhD Simone Frangi, Viafarini chief curator. The workshop allows to gather proposals for artistic interventions for the City of Milan, to be taken into account for possible production in the following months.

ENGAGE Public School
covers costs for accommodation, food, and workshop tuition through dedicated grants.

_ During October and November 2017 artists draft proposals for artistic interventions to be realized in Milan, according to the needs expressed by local communities during the workshop;
_ From December 2017 until April 2018
ENGAGE evaluate the possibility for the proposals to be produced;
_ In May 2018
all the interventions and proposals are part of a show to be inaugurated at BASE, Milan.

For further information and to confirm your interest please write to archivio@viafarini.orgwith documentation about your research.
Object: ENGAGE Public School


/ / / / / / / / /


Viafarini is a creative incubator and platform for visual arts, collaborating with other renowned organizations in Milan, in Italy and abroad. Viafarini has been founded in 1991 as non profit organization for contemporary art, when this concept was new to Italy. 
Nowadays Viafarini is renovating its mission: starting from the idea of a creative incubator aiming at the professional training of emerging artists within the art system, it is shifting toward the idea of an agency for the creation of networks of collaboration between artistic research, private commission, entrepreneurship and the social environment. Viafarini’s know-how about documentation, art consultancy, production, residency, education, communication and exhibition services are put at disposal for interdisciplinary collaboration projects. 

BASE is an experiment in innovation and cultural contamination, exploring Art, Creativity, Enterprise, Technology and Welfare across 6000m² dedicated to co-working, workshops, exhibits, shows and lectures: a program packed with gatherings, exhibitions, performances, exchanges and connections. On the corner between via Bergognone and via Tortona is a haven for ideas from all over the world, ready take Milan by storm. This is a jumping off point for projects, products, services, deliberation and research for 21st century cities. We are driven by culture – a public asset as well as an engine for individual and collective socio-economic progress – and believe that by redefining it as a catalyst for transformation we can foster a society capable of offering contemporary answers to old and new questions.

Open Call

ENGAGE
Public school for Social Engagement in Artistic Research


a cura di Viafarini in collaborazione con BASE - A place for cultural progress

Milano, 9 - 20 ottobre 2017

bando per artisti e mediatori socio culturali / city makers
ENGAGE è un programma di formazione e ricerca, a cura di Viafarini in collaborazione con BASE Milano, rivolto ad artisti italiani e internazionali, invitati a spendere un periodo di residenza e lavoro a Milano tra il 9 e il 20 ottobre, in dialogo con mediatori sociali e creativi locali, con l'obiettivo di sperimentare modalità innovative di interazione della ricerca artistica e della sfera sociale nello spazio cittadino.

ENGAGE si avvale della collaborazione di organizzazion per il dialogo interculturale e la cooperazione quali Sunugal (Milano); per la comunicazione dell'Open Call della collaborazione con istituzioni europee ed internazionali di eccellenza nel campo della cultura e dell'arte contemporanea quali – Futura Projects (Praga), Kooshk Residency (Tehran), Rijksakademie van beeldende kunsten (Amsterdam), Akademie Schloss Solitude (Stoccarda), Delfina Foundation (Londra), Residency Unlimited (New York City), ISCP International Studio & Curatorial Program (New York City).

ENGAGE prende la forma della Public School, modello già sperimentato a livello internazionale, basato sull'interazione orizzontale e non gerarchica tra artista, mediatore culturale e comunità favorendo la partecipazione delle comunità alla progettazione del proprio spazio di vita, collaborando nella formazione di relazioni, processi e nuovi saperi.

ENGAGE si inquadra nel ruolo dell'artista come driver per l'innovazione sociali e le pratiche socialmente impegnate, in grado di favorire il dialogo, la comprensione e l'inclusione sociale reciproca tra comunità culturali eterogenee a livello europeo.

La Public School coinvolge 10 artisti che abbiano una reale capacità di sperimentare e produrre impatto nel contesto sociale, come di produrre visioni che abbiano una ripercussione nell'immaginario collettivo; cerchiamo artisti le cui pratiche siano legate al territorio e impegnate nella lettura dei cambiamenti in atto dal punto di vista sociale, politico, antropologico ed economico / imprenditoriale.
La selezione tiene conto della capacità dell'artista di promuovere la comunicazione campi diversi del sapere: dalla scienza alla religione, dall'economia alla politica, così da superare l'auto referenzialità del sistema dell'arte, verso la creazione di modelli alternativi di azione pubblica.

Il progetto mira a creare nuove strategie per aumentare la visibilità e intervenire sulle questioni legate al dialogo interculturale e alle dinamiche di esclusione e vulnerabilità sociale nel tessuto urbano quali:
_ gender oppression;
_ razzismo e xenofobia;
_ discriminazione e l'oppressione basata sull'appartenenza religiosa

ENGAGE Public School cerca inoltre 20 mediatori socio culturali / city makers con base a Milano, in grado di apportare al gruppo di lavoro i bisogni espressi dalle rispettive comunità urbane. La Public School permette agli artisti di lavorare seguendo il brief e le indicazioni per le modalità di interazione presentate dai mediatori, che facilitano il dialogo tra gli artisti e le comunità del territorio.
Il workshop della durata di una settimana che si terrà a ottobre, è coordinato da PhD Simone Frangi, curatore per Viafarini. Il workshop permette di raccogliere proposte per interventi artistici per la Città di Milano, da considerare per un'eventuale produzione nei mesi successivi.

ENGAGE Public School
copre i costi per la sistemazione, il cibo e il costo per la partecipazione al workshop attraverso borse di finanziamento dedicate.

_ Tra ottobre e novembre 2017 gli artisti stendono delle proposte per interventi artistici da realizzarsi a Milano, seguendo i bisogni espressi dalle comunità locali durante il workshop;
_ Tra dicembre 2017 e aprile 2018
ENGAGE valuta la fattibilità della produzione delle diverse proposte ricevute;
_ A maggio 2018
atutti gli interventi e le proposte raccolte rienbtrano nel progetto espositivo che sarà inaugurato a BASE, Milano.

Per ulteriori informazioni e per confermare il proprio interesse si prega di scrivere ad archivio@viafarini.org allegando documentazione sulla propria ricerca e sul proprio lavoro.
Oggetto della mail: ENGAGE Public School


/ / / / / / / / /


Viafarini è incubatore creativo e hub per le arti visive, attivo a Milano alla Fabbrica del Vapore in rete con altre organizzazioni d’eccellenza a Milano, in Italia e all’estero. Viafarini è stato fondato nel 1991 come organizzazione non profit per la promozione della ricerca artistica, con una gestione basata sulla collaborazione con enti pubblici e privati, quando tale concetto era nuovo per l’Italia. Oggi Viafarini ha rinnovato la propria mission: da incubatore creativo per formare artisti per il sistema dell’arte, si allarga a osservatorio e agenzia finalizzata alla creazione di reti di collaborazione tra ricerca artistica, committenza privata e società civile. Il know how maturato da Viafarini, in termini di servizi di documentazione, consulenza agli artisti, produzione, residenza, formazione, comunicazione ed esposizione viene messo oggi a disposizione per collaborazioni interdisciplinari.

BASE è un progetto d’innovazione e contaminazione culturale tra Arte, Creatività, Impresa, Tecnologia e Welfare. Si traduce oggi in 6.000 mq di coworking, laboratori, esposizioni, spettacoli, workshop, lectures: un calendario fitto di incontri, workshop, mostre, performance, scambi e connessioni.
Tra via Bergognone e via Tortona offre un approdo alle idee che da tutto il mondo desiderano contaminare l’area milanese. E da qui si propone di accompagnare nel mondo progetti, prodotti, servizi, riflessioni e ricerche per le città del XXI secolo.
La nostra bussola è la Cultura, bene comune e motore di progresso socio- economico, individuale e collettivo. Solo attraverso il riposizionamento del suo ruolo, come enzima delle trasformazioni, si può alimentare il cambiamento, verso una società che garantisca risposte contemporanee ai bisogni vecchi e nuovi.


top

last update 12-04-2017