5 - 22 ottobre 1993
Maurizio Mercuri, Cultura e Società, Vita dell'Alleanza

Cultura e società, vita dell'Alleanza


L'installazione è composta di circa 300 piccole immagini fotografiche di dimensioni varie disposte sulle pareti dello spazio espositivo. Il lavoro verte ad una analisi dei linguaggi della comunicazione aziendale: il periodico mensile "Vita dell'Alleanza", riservato ai collaboratori della società, diventa parte stessa dell'opera.

Cultura e società, vita dell'Alleanza

Cultura e società, vita dell'Alleanza

Cultura e società, vita dell'Alleanza

Cultura e società, vita dell'Alleanza

Maurizio Mercuri impersonifica il visitatore della mostra

Il critico Alessandra Pioselli, che all’epoca lavorava all’Archivio Viafarini

"Maurizio Mercuri aveva semplicemente ritagliato la brochure istituzionale di Alleanza Assicurazioni, ricavandone le immagini di auto rappresentazione dei dipendenti, che poi aveva invitato a venirsi a fotografare nella mostra a loro dedicata".

Patrizia Brusarosco

Maurizio Mercuri come fu Pulcinella

"Alessandra Pioselli, terminata l’università, aveva avuto un colloquio con me a Viafarini, e se ne era andata indignata per il posto troppo underground. Poi ci aveva ripensato e aveva iniziato un periodo di lavoro all'Archivio. Più tardi la Pioselli sarebbe diventata direttrice dell'Accademia di Belle Arti di Bergamo. 
Fortuna avrebbe avuto anche Vanessa Beecroft, che aveva lavorato all'Archivio l’anno precedente, nel 1992, mentre termina l'accademia a Brera".

Patrizia Brusarosco