Gianluca Codeghini

Gianluca con Patrizia mentre installano la prima mostra per la fondazione dell'Archivio Immagini proiettate, 1991

Le opere di Gianluca Codeghini

Patrizia Brusarosco, Gianluca Codeghini,, Elio Grazioli alla Fabbrica del Vapore


Elio Grazioli e Gianluca Codegnini alla mostra Si spiega ma non si spezza, Galleria Six Milano, 2019


Ginevra Quadrio Curzio e Gianluca Codeghini all'Archivio


Maurizio Mercuri, Gianluca Codeghini, Guido Molinari all'Archivio



People | Family
People | Artists
26 maggio 2017
Riscrizione di mondo n.2 - Spazi intraterrestri e altre uscite
a cura di Gianluca Codeghini e Andrea Inglese


Un incontro tra pratiche artistiche, poetiche, scientifiche

Simone Frangi
3 - 15 novembre 2011
Gianluca Codeghini e Dario Bellini, unheard of cruelties


ATLANTIC una storia vera: La fabbrica italiana di giocattoli produttrice delle serie di figure militari di tutti i tempi chiuse i battenti negli anni ‘80. Gli stampi originali furono in parte acquistati da un imprenditore iracheno che intendeva distribuirli nel proprio paese. A causa dell'invasione del Kuwait, che portò poi alla prima Guerra del Golfo, l'invio venne bloccato al confine e gli stampi rispediti a Milano. Da lì vennero mandati in Giordania e per alcuni anni se ne persero le tracce. In un momento di tregua arrivarono per vie traverse a destinazione, ma la fabbrica, con la seconda invasione dell’Iraq da parte di George W. Bush, fu distrutta da un bombardamento e dei soldatini, finiti per caso in una guerra vera, non si seppe più nulla... 

La composizione avanza, accompagna, attraversa l'evento con una propria strategia musicale e lo spartito risulta essere un vero e proprio campo di battaglia. L’ambiente è invaso da migliaia di soldatini bianchi, alti pochi centimetri, disseminati ovunque in posizione eretta, schierati, pronti a sfidarsi pur avendo la stessa appartenenza, la stessa divisa, tutti bianchi, tutti amici e tutti nemici. Due gattini randagi, senza patria, sono liberi di muoversi nella stanza, liberi di trastullarsi e di giocare con i soldatini. Allo stesso tempo appaiono teneri e crudeli. La performance musicale incalza la loro azione felina e dirompente. Il suono prodotto dagli intonarumori (di L. Russolo e U. Piatti) è stato campionato e fatto a pezzi enfatizzando soprattutto le fasi di attacco e decay con un uso improprio dello strumento e impostando la struttura narrativa su una progressione ritmica. Il suono analogico degli intonarumori si fonde con la produzione di rumore digitale e il tutto ricorda un rantolo di gatto che fa le fusa, un suono dalla pancia, emesso da dentro e intriso di corpo, confuso con la materia che lo genera. Ferocia e dolcezza dell'indifferenza. Siamo certi di odiare la violenza? 


Gianluca Codeghini

La realizzazione dell’opera è stata resa possible grazie al patrocinio del MART – Museo d’arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto, nei cui locali Gianluca Codeghini e Dario Bellini hanno effettuato le campionature, registrato la performance e realizzato la video installazione, nel corso del 2007. Inoltre, fondamentali per la produzione sono stati Pietro Velardo che ha materialmente costruito le macchine intonarumori su appunti e disegni originali di Luigi Russolo e Ugo Piatti e NEXUS Atlantic, sponsor tecnico del progetto.

Con il contributo di Fondazione Cariplo e Gemmo spa. Sponsor tecnico: Atlantic

Liliana Moro
Kim Jones
Milovan Farronato
Gabi Scardi
Jimmie Durham
Alessandra Galasso
Umberto Cavenago
26 - 28 marzo 1994
Progetto E: Milano-Maastricht. Maurizio Cattelan, Ian Lisser, Maurizio Mercuri, Tonn Prins Murawa, Wim Salki, Federica Thiene, Graziella Tomasi, Mirko Zandonà
a cura di Gianluca Codeghini e Graziella Tomasi


Mostra scambio in collaborazione con Henn Galerie, Maastricht. Con il contributo di Incontri Culturali Olandesi e Philips Italia.
Progetto E è stato ideato e coordinato da Gianluca Codeghini e Graziella Tomasi.

Alberto Garutti
9 marzo - 2 aprile 1993
A scatola chiusa
a cura di Elio Grazioli


Mario Airò, Maurizio Arcangeli, Guglielmo Aschieri, Fabrizio Basso, Dario Bellini, Antonio Catelani, Umberto Cavenago, Marco Cingolani, Gianluca Codeghini, M. Contrasto, Daniela De Lorenzo, Paola Di Bello, Gabriele Di Matteo, Emilio Fantin, Carlo Guaita, Ernesto Jannini, Marco Lodola, Antonia Lombardi, Miltos Manetas, Marco Mazzucconi, Luca Pancrazzi, Roberto Remi, Serse Roma, Andrea Santarlasci, Antonio Secci, Manuela Sedmach, Supplemento, Tommaso Tozzi, Alberto Zanazzo, Mirco Zandonà

Alessandra Galletta
5 maggio 1992
Gianluca Codeghini, Conservare fuori dalla portata
Francesca Pasini
16 dicembre 1991
Membership Viafarini - 80 manifesti per Viafarini


80 manifesti per Viafarini

P. Almeoni, S. Arienti, F. Bernardi, I. Bonacorsi, D. Bonasia, C. Buzzi, A. Callari, P. Campanella P. Capogrosso, M. Caropreso, G. Casiraghi, M. Cattelan, L. Cecchini, V. Chierici, M. Cianciotta, M. Cingolani, G. Codeghini, P. Colombara, C. Cozzi, A. Cravera, P. Di Bello, G. Di Matteo, C. Dynys, Fac-Simile, S. Falci, E. Fantin, P. Fend, C. Ferraris, D. Ferruzzi, A. Fogli, A. Fontana, F. Fusi, M. Gianoli, B. Giorgi, H. Golba, M. Gramolini, N. Guglielmi, K. Katzuja, M. Kaufmann, P. Li Chi Choi, E. Ligabue, M. Maffezzoni, Mala Arti Visive, M. Maloberti, M. Manetas, S. Marcacci, E. Marisaldi, A. Mazzara, M. Mercuri, L. Moro, R. Orlandi, A. Ortelli, L. Palmer, P. Pellegrini, A. Pessoli, L. Quartana, S. Ristori, M. Rosin, C. Ruffoni, L. Ruggeri V. Rullo, F. Sangiovanni, S. Scardillo, R. Scala, F. Silvestro, G. Spini, G. Tagliavini, M. Taioli, A. Tassini, G. Terranova, F. Thiene, A. Tortarolo, A. Trovato, S. Truppi, M. Turchet, M. Uberti, E. Umbaca, Vedovamazzei, C. Vendrami, Wurmkos, A. Zanazzo, M. Zandonà

Maurizio Cattelan
Stefano Arienti
Massimo Kaufmann
Angela Vettese