3 - 29 novembre 2006
Workshop per giovani artisti "Wherever We Go - Ovunque andiamo"
a cura di Gabi Scardi

--


Workshop con Maja Bajevic: dal 3 al 5 novembre;
Workshop con Adrian Paci: dal 23 al 25 novembre;
Workshop con Antoni Muntadas: 21 novembre.

In concomitanza con la mostra "Wherever We Go – Ovunque andiamo. Arte, culture, identità in transito" allo Spazio Oberdan, l’associazione Viafarini in collaborazione con la Provincia di Milano promuove nel mese di novembre due workshop tenuti da due artisti partecipanti alla mostra: Maja Bajevic e Adrian Paci e un workshop tenuto da Antoni Muntadas.

I workshop si terranno presso Viafarini e sono rivolti a giovani artisti.

Gli artisti della mostra, di provenienza differente, sono accomunati dal fatto di vivere in Paesi diversi da quelli in cui sono nati e dall’aver vissuto in prima persona l’incontro con valori, visioni del mondo e sistemi di vita diversi, diventando portatori di una cultura sfaccettata capace di integrare punti di vista molteplici e di aprirsi a relazioni di confronto, di scambio. Che affrontino direttamente o meno il tema dell’inter-culturalità oppure gli aspetti cruciali del presente, gli sguardi diversi che questi artisti portano sul nostro mondo, nonché il linguaggio ricco e stratifcato che utilizzano per esprimersi, diventano un’opportunità per realizzare un profcuo confronto e scambio culturale. I workshop rifettono sul concetto di identità culturale, intesa come qualcosa di vivo e mobile.

in collaborazione con la Provincia di Milano.

Workshop con Maja Bajevic.

Wherever We Go - Ovunque andiamo,
SPAZIO OBERDAN, MILANO

 

Arte, identità, culture in transito. L'esposizione, promossa dalla Provincia di Milano e realizzata in collaborazione con il Museo della Fotografia Contemporanea, raccoglie piu' di 50 opere (video, sculture, installazioni, disegni, fotografie e performance) di 22 artisti provenienti dall'Albania, dal Sud Est asiatico o dal Medio Oriente.

Adrian Paci, Pilgrimage, 2005, still da video.

Workshop con Adrian Paci.

Workshop con Adrian Paci.

Workshop con Adrian Paci.

Workshop con Adrian Paci.

Workshop con Adrian Paci.

Workshop con Adrian Paci.

Workshop con Adrian Paci.

Workshop con Adrian Paci.

Workshop con Adrian Paci.

Workshop con Antoni Muntadas: introduzione di Patrizia Brusarosco.

Antoni Muntadas e Gabi Scardi.

Workshop con Antoni Muntadas.

Workshop con Antoni Muntadas.

Workshop con Antoni Muntadas.

Workshop con Antoni Muntadas.

Workshop con Antoni Muntadas.

Workshop con Antoni Muntadas.

Workshop con Antoni Muntadas.

Antoni Muntadas, Gabi Scardi e Patrizia Brusarosco.

Workshop con Antoni Muntadas.

Workshop con Antoni Muntadas.

Workshop con Antoni Muntadas.

Workshop con Antoni Muntadas.

Patrizia Brusarosco e la collaboratrice e critica Giulia Brivio all’Archivio durante l’organizzazione dei workshop.

"A Viafarini si sono succeduti diversi curatori in qualità di collaboratori interni alla struttura. La prima in realtà è stata unartista, Vanessa Beecroft, che per un anno, su presentazione di Massimo Kaufmann, fece da assistente a Viafarini, durante l’ultimo anno di Accademia. 

Nel 1993 subentrò Alessandra Pioselli, che collaborò fino al 1995 all’arrivo di Monica Thurner che sarebbe resistita fino al 2010. 

Nel 2006 subentrò anche Giulia Brivio, che era stata studente di Giorgio Verzotti a Lettere a Brescia. Giulia nel 2010 decise di dedicarsi a una carriera da freelance, ma nel frattempo era subentrato anche Giulio Verago, che proveniva da un’esperienza alla Galleria Primo Marella. Giulio ancora nel 2020 tiene botta".

Patrizia Brusarosco