9 marzo - 2 aprile 1993
A scatola chiusa
a cura di Elio Grazioli


Mario Airò, Maurizio Arcangeli, Guglielmo Aschieri, Fabrizio Basso, Dario Bellini, Antonio Catelani, Umberto Cavenago, Marco Cingolani, Gianluca Codeghini, M. Contrasto, Daniela De Lorenzo, Paola Di Bello, Gabriele Di Matteo, Emilio Fantin, Carlo Guaita, Ernesto Jannini, Marco Lodola, Antonia Lombardi, Miltos Manetas, Marco Mazzucconi, Luca Pancrazzi, Roberto Remi, Serse Roma, Andrea Santarlasci, Antonio Secci, Manuela Sedmach, Supplemento, Tommaso Tozzi, Alberto Zanazzo, Mirco Zandonà

Un gesto, non un'esposizione riflessiva e marcante: prendere opere di artisti, "normali" opere, "vere", come vengono prodotte in studio, non fatte apposta né tanto meno su misura, e chiuderle in una comune scatola di imballaggio e sigillarle.
Scatole uguali o diverse, di quelle in commercio, anti-ermeneutiche, con sopra scritto, a mano come si fa solitamente, il nome dell'autore dell'opera contenuta
Le scatole non vengono aperte in galleria, non si può guardare dentro. Sono sparse per lo spazio espositivo, in posti qualsiasi.
Perché non ci siano dubbi sono anche in vendita e chi le acquista le aprirà a casa propria per estrarne l'opera che ritorni ad essere quello che è. Nessuno scherzo comunque, Dentro c'è un'opera ed un'opera dell'artista dichiarato e corrispondente al prezzo richiesto. La si può acquistare solo a scatola chiusa, o non la si acquisti... ironicamente la mostra resterà l'esposizione di qualcosa che il pubblico non avrà mai visto. Così, per concludere, per eccesso, il timbro della galleria sulla scatola certificherà, se si desiderasse conservarla, la provenienza da questa mostra anche dopo l'apertura della scatola stessa.


24 - 30 giugno 2019
Corale
un progetto di Nazzareno Guglielmi con la collaborazione di Careof e Viafarini


Il progetto CORALE di Nazzareno Guglielmi nasce da una costola di NoPlace, collettiva ideata da Umberto Cavenago.
All’inaugurazione della mostra Guglielmi ha avuto l’occasione di rivedere amici artisti persi di vista e allora dopo la mostra ha pensato a questo progetto.
Il titolo CORALE è inteso nel vero senso della parola, persone che si ritrovano insieme per un medesimo fine, il fare artistico.

Almeoni Piero, Arcangeli Maurizio, Arnò Alessandra, Aschieri Guglielmo, Boccalini Stefano, Bonfiglio Clara, Bonomi Corrado, Buzzi Carlo, Campanella Pasquale, Carosi Giovanni, Castoldi Zefferina, Cavenago Umberto, Cella Gianni, Citterio Claudio, Compagnoni Luigi, Cristini Ermanno, Dell’Acqua Carlo, Di Caprio Nicola, Della Beffa Carla, E il topo, Ferruzzi Dino, Franza Helga, Gangai Gianni, Gatti Lorenzo, Giorgi Arianna, Gorni Mario, Guastaroba Cecilia, Hermann Bart, Hirsch Debora, Levi Corrado, Jannini Ernesto, Joykix, Marrocco Franco, Mazzoni Vittoria, Maier Nataly, Mala Arti Visive, Menin Samuele, Mercuri Maurizio, Microcollection, Miele Yari, Modorati Elena, Molinari Dario, Mugnaini Alberto, Norese Giancarlo, Olinsky, Petrolo Francesca, Premiata Ditta, Sabatti Bassini Paola, Sana Giovanni, Scarabelli Luca, Simoni Paolo, Spagnulo Valdi, Stokner Maria, Tabarelli Patrick, Traina Alessandro, Truffa Giampaolo, Uberto Simona, Umbaca Enzo.

26 maggio 2017
Riscrizione di mondo n.2 - Spazi intraterrestri e altre uscite
a cura di Gianluca Codeghini e Andrea Inglese


Un incontro tra pratiche artistiche, poetiche, scientifiche

3 - 15 novembre 2011
Gianluca Codeghini e Dario Bellini, unheard of cruelties


ATLANTIC una storia vera: La fabbrica italiana di giocattoli produttrice delle serie di figure militari di tutti i tempi chiuse i battenti negli anni ‘80. Gli stampi originali furono in parte acquistati da un imprenditore iracheno che intendeva distribuirli nel proprio paese. A causa dell'invasione del Kuwait, che portò poi alla prima Guerra del Golfo, l'invio venne bloccato al confine e gli stampi rispediti a Milano. Da lì vennero mandati in Giordania e per alcuni anni se ne persero le tracce. In un momento di tregua arrivarono per vie traverse a destinazione, ma la fabbrica, con la seconda invasione dell’Iraq da parte di George W. Bush, fu distrutta da un bombardamento e dei soldatini, finiti per caso in una guerra vera, non si seppe più nulla... 

La composizione avanza, accompagna, attraversa l'evento con una propria strategia musicale e lo spartito risulta essere un vero e proprio campo di battaglia. L’ambiente è invaso da migliaia di soldatini bianchi, alti pochi centimetri, disseminati ovunque in posizione eretta, schierati, pronti a sfidarsi pur avendo la stessa appartenenza, la stessa divisa, tutti bianchi, tutti amici e tutti nemici. Due gattini randagi, senza patria, sono liberi di muoversi nella stanza, liberi di trastullarsi e di giocare con i soldatini. Allo stesso tempo appaiono teneri e crudeli. La performance musicale incalza la loro azione felina e dirompente. Il suono prodotto dagli intonarumori (di L. Russolo e U. Piatti) è stato campionato e fatto a pezzi enfatizzando soprattutto le fasi di attacco e decay con un uso improprio dello strumento e impostando la struttura narrativa su una progressione ritmica. Il suono analogico degli intonarumori si fonde con la produzione di rumore digitale e il tutto ricorda un rantolo di gatto che fa le fusa, un suono dalla pancia, emesso da dentro e intriso di corpo, confuso con la materia che lo genera. Ferocia e dolcezza dell'indifferenza. Siamo certi di odiare la violenza? 


Gianluca Codeghini

La realizzazione dell’opera è stata resa possible grazie al patrocinio del MART – Museo d’arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto, nei cui locali Gianluca Codeghini e Dario Bellini hanno effettuato le campionature, registrato la performance e realizzato la video installazione, nel corso del 2007. Inoltre, fondamentali per la produzione sono stati Pietro Velardo che ha materialmente costruito le macchine intonarumori su appunti e disegni originali di Luigi Russolo e Ugo Piatti e NEXUS Atlantic, sponsor tecnico del progetto.

Con il contributo di Fondazione Cariplo e Gemmo spa. Sponsor tecnico: Atlantic

2000
OfficinaBit
a cura di Umberto Cavenago


Workshop con Mara Belloli, Barbara Brugola, Anna Calvanese, Barbara Fässler, Chiara Foletto, Marina Gasparini, Lorenzo Gatti, Francesco Izzo, Davide Majorino, Diana Manfredi, Loris Savino, Francesca Semeria, Laura Viale; in collaborazione con l’Accademia Carrara di Belle Arti, Bergamo.

La Storia dell'Archivio - 3 - Italian Area


Italian Area nasce con lo scopo di documentare online la scena artistica italiana, con particolare attenzione all'opera degli artisti emersi dalla fine degli anni '80 ad oggi. Gli artisti sono selezionati tra quelli promossi dalle più importanti istituzioni italiane e straniere, nonché tra coloro che hanno contribuito a determinare l'attuale scena artistica.

14 aprile - 8 maggio 1999
Vito Acconci. Arte, architettura e design verso lo spazio pubblico - Un confronto con la situazione della Public Art in Italia nel lavoro di 60 artisti italiani. Conferenza di Vito Acconci 14 aprile
a cura di Patrizia Brusarosco e Alessandra Pioselli


Con Stefano Arienti, Pasquale Campanella, Annalisa Cattani, Umberto Cavenago, Nada Cingolani, Paola Di Bello, Salvatore Falci, Alberto Garutti, Patrizia Giambi, Dimitris Kozaris, Cesare Pietroiusti, Alessandra Pioselli, Antonio Somaini, Franco Stanghellini, Bert Theis, Adriana Torregrossa, Marco Vaglieri, Luca Vitone, Silvio Wolf.
Conferenza di Vito Acconci 14 aprile.

10 ottobre 1997, dalle ore 19.00
Brave New World - Il Mondo Nuovo
progetto online a cura di Alessandra Galasso, sviluppo web di UnDo.net


Progetto Giovani del Comune di Milano
IL Consorzio Care of - Viafarini
presentano
VENERDÌ 10 OTTOBRE 1997 ORE 19
in Viafarini via Farini 35 Milano tel 02-66804473

BRAVE NEW WORLD
Il Mondo Nuovo

progetto online a cura di / an online project curated by Alessandra Galasso sviluppo web di / web realization by UnDo.net http://www.undo.net/beyond e-mail: beyond@undo.net
starting October 10 1997

La Storia dell'Archivio - 2 - CD-ROM Archivio '97


L’Archivio di Viafarini è nato nel 1991 con lo scopo di documentare la ricerca artistica e in particolare per la raccolta di materiale informativo sul lavoro degli artisti attivi in Italia, ma anche per consigliare e divulgare la ricerca dei giovani artisti. L’Archivio è strumento per curare l’attività espositiva dello spazio ed è anche aperto alla consultazione di artisti, curatori, gallerie e quanti interessati. Nel 1995 Careof e Viafarini hanno avviato una collaborazione con il Comune di Milano Progetto Giovani per offrire servizi di documentazione – l’Archivio, la Biblioteca, la Banca Dati Opportunità ArtBox – e organizzare workshop e conferenze.

Grazie alla collaborazione con l’artista Umberto Cavenago, i materiali sono stati catalogati e digitalizzati in banche dati off-line. Nel 1997 è stato prodotto un CD-ROM che pubblicava 4.000 opere di 248 artisti attivi in Italia ed è stato distribuito a critici, galleristi e musei.

4 - 11 dicembre 1995
Multiplicity - Mappe
a cura di Stefano Boeri, Alessandro Rocca, Mirko Zardini, Cino Zucchi. con Marco Brega, Alessandra Galletta, Cristina Morozzi, John Parmesino, Marco Senaldi.


 

Umberto Cavenago
26 - 28 marzo 1994
Progetto E: Milano-Maastricht. Maurizio Cattelan, Ian Lisser, Maurizio Mercuri, Tonn Prins Murawa, Wim Salki, Federica Thiene, Graziella Tomasi, Mirko Zandonà
a cura di Gianluca Codeghini e Graziella Tomasi


Mostra scambio in collaborazione con Henn Galerie, Maastricht. Con il contributo di Incontri Culturali Olandesi e Philips Italia.
Progetto E è stato ideato e coordinato da Gianluca Codeghini e Graziella Tomasi.

5 maggio 1992
Gianluca Codeghini, Conservare fuori dalla portata
16 dicembre 1991
Membership Viafarini - 80 manifesti per Viafarini


80 manifesti per Viafarini

P. Almeoni, S. Arienti, F. Bernardi, I. Bonacorsi, D. Bonasia, C. Buzzi, A. Callari, P. Campanella P. Capogrosso, M. Caropreso, G. Casiraghi, M. Cattelan, L. Cecchini, V. Chierici, M. Cianciotta, M. Cingolani, G. Codeghini, P. Colombara, C. Cozzi, A. Cravera, P. Di Bello, G. Di Matteo, C. Dynys, Fac-Simile, S. Falci, E. Fantin, P. Fend, C. Ferraris, D. Ferruzzi, A. Fogli, A. Fontana, F. Fusi, M. Gianoli, B. Giorgi, H. Golba, M. Gramolini, N. Guglielmi, K. Katzuja, M. Kaufmann, P. Li Chi Choi, E. Ligabue, M. Maffezzoni, Mala Arti Visive, M. Maloberti, M. Manetas, S. Marcacci, E. Marisaldi, A. Mazzara, M. Mercuri, L. Moro, R. Orlandi, A. Ortelli, L. Palmer, P. Pellegrini, A. Pessoli, L. Quartana, S. Ristori, M. Rosin, C. Ruffoni, L. Ruggeri V. Rullo, F. Sangiovanni, S. Scardillo, R. Scala, F. Silvestro, G. Spini, G. Tagliavini, M. Taioli, A. Tassini, G. Terranova, F. Thiene, A. Tortarolo, A. Trovato, S. Truppi, M. Turchet, M. Uberti, E. Umbaca, Vedovamazzei, C. Vendrami, Wurmkos, A. Zanazzo, M. Zandonà