Emma Hart a Viafarini
artista vincitrice di Max Mara Art Prize for Women, Collezione Maramotti e Whitechapel, Londra
Video della mostra "Mamma Mia!" a Collezione Maramotti (2017)e intervista all'artista - realizzato da 3D Produzioni
Collezione Maramotti

Foto di Federica Boffo

Foto di Federica Boffo

Foto di Federica Boffo

Foto di Federica Boffo

Foto di Federica Boffo

Foto di Federica Boffo

Foto di Federica Boffo

Ristorante, Milano, 2016
Foto di Emma Hart

Milano, 2016
Foto di Emma Hart

Mostra "Mamma Mia!", Collezione Maramotti, 2016

Emma Hart al laboratorio ceramico durante la residenza a Faenza, settembre 2016.
Foto di Alda Bertozzi

Emma Hart al Museo Carlo Zauli di Faenza, 2016
Foto di Andrea Piffari

Work in progress, Museo Carlo Zauli, Faenza
Foto di Emma Hart


Endless Residency | Esperienze, progetti, interventi in residenza
co-curato da Giulio Verago e Silvia Conta


Endless Residency è una piattaforma di scambio tra artist* e art workers sulle esperienze di residenza in Italia e all'esteroEndless Residency nasce per raccogliere e presentare esperienze diverse di residenza e mobilità artistica, invitando così a un confronto gli artist* e tutte le figure coinvolte in questi processi. Attraverso condivisioni e ricognizioni si avvia una riflessione partecipata su aspetti nodali della residenzialità, sulle sue forme e le sue contraddizioni, anche alla luce dell’impatto del cambiamento in atto sulla mobilità artistica. 

Segui il progetto su Instagram

Partecipa al sondaggio anonimo sulle esperienze di residenza

Contattaci per segnalare piattaforme ed esperienze di residenza o per suggerimenti e domande

Francesco Bertocco, Historia
nell'ambito di Italian Council - MIBACT, con MA*GA Gallarate e con MAC Museo de Arte Contemporaneo e Museo de Química y Farmacia, Santiago del Cile
10 febbraio - 7 ottobre 2018
Leone Contini, Il Corno mancante
nell'ambito di Italian Council - MIBACT, con MUDEC Museo delle Culture e Akademie Schloss Solitude, Stoccarda
16 - 19 luglio 2017
Studio Visit Italia per Manifesta12 Palermo
con Ippolito Pestellini Laparelli e Mirjam Varadinis


L’obiettivo era di offrire al team curatoriale di MANIFESTA 12 – Mirjam Varadinis e Ippolito Pestellini Laparelli, l’opportunità di incrementare l’informazione di quanto accade oggi in Italia nelle arti visive, per favorire la conoscenza approfondita e diretta della scena italiana più rappresentativa e ampliare la presenza degli artisti italiani alla prossima edizione di Manifesta che verrà ospitata a Palermo nel 2018. La Direzione Generale, MANIFESTA 12 e l’organizzazione no-profit VIAFARINI hanno collaborato con la responsabile di Ministero dei Beni Cunturali collaborare facendo convergere il loro reciproco operato in uno specifico progetto denominato  “Studio Visit Italia”.
Il progetto ha previsto l’organizzazione da parte della Direzione generale, di VIAFARINI e di MANIFESTA 12, di un viaggio a Milano per un soggiorno di studio e ricerca sulla scena artistica attuale di Nord, Centro e Sud Italia.
Una iniziativa ideata e curata da DG AAP (Direzione Generale per Arte e Architettura contemporanee e Periferie Urbane) presso il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo (MiBACT), Manifesta 12 European Biennale e Associazione Viafarini, coordinata e organizzata da Viafarini.

29 ottobre - 2 novembre 2016
Grand Tour d'Italie
un progetto con MIBACT per far conoscere a istituzioni internazionali le ricerche di artisti italiani


La DGAAP – Direzione Generale Arte e Architettura contemporanee e Periferie urbane del MiBACT e Viafarini – organizzazione per la promozione dell’arte attiva dal 1991, che mette a disposizione servizi di documentazione sulle arti visive e un residence per artisti e curatori – presentano Grand Tour d’Italie, programma di ricognizione sulle più attuali ricerche artistiche in Italia, strettamente legate al territorio e impegnate nella lettura dei cambiamenti in atto dal punto di vista antropologico, sociale, politico ed economico. Un progetto per far conoscere all’estero artisti italiani e valorizzarne le ricerche.

Grand Tour d’Italie mette in contatto una selezione di artisti italiani mid-career con i rappresentanti di alcune tra le più prestigiose istituzioni internazionali che si occupano di scambi e residenze per artisti, organizzando un programma di studio-visit, letture di portfolio e momenti di screening aperti al pubblico tra Milano (presso Viafarini DOCVA) e Roma (accolti dalla residenza per artisti Qwatz), con l’obiettivo di dare a questi ultimi l’opportunità di incrementare la conoscenza della scena artistica del nostro Paese.

ARTISTI
Nico Angiuli, Francesco Arena, Riccardo Arena, Ludovica Carbotta, Beatrice Catanzaro, Leone Contini, Luigi Coppola, Cherimus, Nicolò Degiorgis, Gianluca e Massimiliano De Serio, Chiara Fumai, Stefania Galegati Shines, Riccardo Giacconi, Adelita Husni Bey, Invernomuto, Claudia Losi, Marzia Migliora, Moira Ricci, Diego Tonus, Valentina Vetturi, Zimmerfrei

ISTITUZIONI STRANIERE INVITATE
Akademie Schloss Solitude (Stoccarda), Delfina Foundation (Londra), Futura Projects (Praga), ISCP International Studio & Curatorial Program (NYC), Kadist Foundation (Parigi), Residency Unlimited (NYC), Rijksakademie van beeldende kunsten (Amsterdam), Manifesta, The European Biennial of Contemporary Art

STUDIO VISIT
(sessioni private)
sabato 29 ottobre – mercoledì 2 novembre 2016

PROIEZIONI VIDEO
(aperte al pubblico)
sabato 29 e domenica 30 ottobre, 18.00 -21.00

SEDI
Milano, Viafarini, Fabbrica del Vapore, via Procaccini 4
Roma, Qwatz, c/o Villa Linneo, via Linneo 1

Viafarini for artist mobility
10 - 19 dicembre 1996
Interplace access - documentazioni di organizzazioni non-profit e progetti gestiti da artisti tra Europa e New York
a cura di Marion Baruch e Tatiana Trouvé