Jimmie Durham

Jimmie Durham allestisce le sue opere negli spazi di Viafarini, 1997


Il portfolio inviato da Jimmie Durham all’Archivio, anni Novanta


Il gruppo di partecipanti al workshop a Viafarini, 1997


Jimmie Durham con Francesca Pasini, 1997


Jimmie Durham con Zeffirina Castoldi, cofondatrice di Careof, 1997


"Jimmie Durham approdò a Viafarini grazie a Carolyn Christoph Bakargiev che me lo presentò con l’idea di fargli realizzare un workshop. L’invito a partecipare fu inviato all’Archivio e aderì un bel gruppo di persone, che lavorò per una settimana con Jimmie Durham sull’idea di stile. Dovevano realizzare qualcosa nello spazio utilizzando ciò che trovavano attorno. Jimmie viveva nell’appartamento al primo piano sopra lo spazio.
Il giorno in cui Jimmie Durham lasciò l’appartamento di Viafarini, a conclusione del progetto, disseminò la casa di piccoli lavori per me.
Il ritratto in pelle su tavola andò poi in mostra a una successiva retrospettiva. Il lavoro della mensola con lista di oggetti nello spazio, parte dell’installazione, fu invece acquisito dal collezionista Tullio Leggeri.
Jimmie si dimostrò sempre una persona straordinaria, anche nella sua capacità di rapportarsi e ispirare gli altri artisti. Con Viafarini avrebbe collaborato ancora quando tenne il corso alla Fondazione Antonio Ratti nel 2005. I rapporti con Jimmie si mantennero ottimi negli anni, fino al 2019 quando Jimmie Durham vinse il meritatissimo Leone d'Oro alla carriera alla Biennale di Venezia".

Patrizia Brusarosco

Jimmie Durham alla Fondazione Antonio Ratti


Jimmie Durham alla Fabbrica del Vapore, 2019


Patrizia Brusarosco, Jimmie Durham e Gabi Scardi, 2019


"Often we would all go to lunch at an egyptian pizza place near via Farini. I always had the nefertiti special.
Doing a workshop with young people in the summer of 1997, I mostly remember the people. Enzo Distinto from Napoli brought a kit to make a kind of panino and insisted that i try it. Excellent. Many years later we moved to Napoli and Enzo is a good friend. Other people remain good friends: Jen Budney, Paola Pivi. Of course Patrizia Brusarosco. And Caroline, the curator".

Jimmie Durham, aprile 2020


People | Family
People | Artists
Simone Frangi
Liliana Moro
Kim Jones
Milovan Farronato
Gabi Scardi
26 - 30 maggio 1997
Jimmie Durham, Invitation to a Pointless Investigation
Tracce di un seminario. Mostra degli allievi del corso superiore di Arte Visiva della Fondazione Antonio Ratti, edizioni 1997, 1999, 2000, 2001, 2002, 2003, 2005, 2006, 2007, 2010


Tracce di un seminario è il titolo della mostra degli allievi del Corso Superiore di Arte visiva della Fondazione Antonio Ratti, che ogni anno si è tenuta negli spazi di Viafarini.

La mostra documenta le varie fasi del seminario tenuto a Como ogni anno da un diverso ospite internazionale.

Le ultime due edizioni sono state organizzate negli spazi di CareOf e Viafarini e hanno assunto rispettivamente il titolo di Fragmented Show e Invisible Miracles.

Alessandra Galasso
Umberto Cavenago
Alberto Garutti
Alessandra Galletta
Francesca Pasini
Maurizio Cattelan
Stefano Arienti
Massimo Kaufmann
Angela Vettese