Endless Residency | Esperienze, progetti, interventi in residenza
co-curato da Giulio Verago e Silvia Conta


Endless Residency è una piattaforma di scambio tra artist* e art workers sulle esperienze di residenza in Italia e all'esteroEndless Residency nasce per raccogliere e presentare esperienze diverse di residenza e mobilità artistica, invitando così a un confronto gli artist* e tutte le figure coinvolte in questi processi. Attraverso condivisioni e ricognizioni si avvia una riflessione partecipata su aspetti nodali della residenzialità, sulle sue forme e le sue contraddizioni, anche alla luce dell’impatto del cambiamento in atto sulla mobilità artistica. 

Segui il progetto su Instagram

Partecipa al sondaggio anonimo sulle esperienze di residenza

Contattaci per segnalare piattaforme ed esperienze di residenza o per suggerimenti e domande

Identità visiva di Atelier Doodle

La residenza è passata dall'essere un'occasione di crescita episodica e alternativa a essere una forma imprescindibile del sistema dell'arte. Ogni residenza nasce per offrire un contesto sicuro dove sperimentare, riflettere, ricevere critiche costruttive da parte di collegh* e professionist* e permettersi il lusso dell'errore.
Endless Residency offre un'occasione per ragionare su come la residenza può cambiare la ricerca stessa, dislocando da un punto di vista non solo geografico. Ogni residenza è un contesto paradossale che genera comunità permanentemente effimere. Endless Residency tiene conto di questo contrasto tra continuità nella discontinuità e suggerisce un confronto tra esperienze e interventi diversi. In residenza l'artista si confronta con un altrove culturale e sociale, verso il quale sceglie quanto essere permeabile, finendo per arricchire la scena artistica con un contributo originale e spesso imprevisto. Scegliendo di raccontare esperienze diverse Endless Residency indaga la pluralità di modelli di residenza diversi: tra escapismo dal quotidiano e immersione totalizzante in un contesto ideale.

Perché? Endless Residency nasce dalla decodifica di un’esigenza avvertita da artist*mostrare gli esiti della residenza (opere, ricerche, progetti e interventi) che spesso non trovano una restituzione oltre l'Open Studio, e valorizzare il racconto dell'esperienza da parte di chi l'ha vissuta in prima personaEndless Residency è, infine, un'occasione per interrogarsi sulle ragioni del successo della residenza nei suoi diversi formati e sull'evoluzione del ruolo che gioca oggi nella carriera di un*artista e di un curatore e più in generale nel sistema dell'arte.

A chi si rivolge? L'indagine di Endless Residency prende forme diverse:
Un questionario anonimo è stato pensato per raccogliere informazioni quantitative e qualitative su esperienze di residenza condotte da artist* e curator*, in Italia e all'estero.
Un canale instagram che introduce ai luoghi della residenza, alle ricerche ospitate, a scambi significativi con artist*, curator* e professionist* della mobilità artistica.
Endless Residency si rivolge a tutti gli artist* italiani o stranieri attivi in Italia che hanno vissuto un'esperienza di residenza o che intendono intraprenderla. Si rivolge in modo aperto anche a critic* e curator* che vogliano approfondire le esperienze degli artist* o trarne ispirazione.

Identità visiva di Atelier Doodle

Perché in partnership con Viafarini? Viafarini, fondata a Milano nel 1991 ha avviato la propria piattaforma di residenza nel 2008 e dal 2017 ha esteso il proprio know how anche negli spazi che accolgono l'Archivio alla Fabbrica del Vapore, un patrimonio riconosciuto di interesse storico dal Ministero MIBACT. Viafarini è stato uno dei pionieri della residenza d’artista in Italia e continua il suo impegno come polo di riferimento per il network internazionale di mobilità di artisti e curatori, vantando negli anni solidi legami di cooperazione e scambio con analoghe iniziative internazionali. Viafarini ha sempre declinato la propria missione di formazione e divulgazione estendendola alle informazioni sulla mobilità, consultabili attraverso la sezione Artbox del sito di Viafarini.