8 giugno - 3 luglio 2004
Arrivederci e Grazie
a cura di Alberto Garutti, e di Stefano Bernuzzi, Valentina Costa, Laura Garbarino, Francesco Pavesi, Veronica Pirola, Alessandra Poggianti, Marta Savaris, Elvira Vannini

--


con gli artisti: Meris Angioletti, Giona Bernardi, Patrizio Di Massimo, Cleo Fariselli, Emre Hüner, Stefano Mai, Alice Mandelli, Jonatah Manno, Miriam Mosetti, Andrea Paleri, Andrea Rossi, Matteo Rubbi, Shigeri Takahashi, Alice Tomaselli, Fabrizio Tropeano.

La mostra è il risultato di una serie di incontri tra giovani curatori e gli artisti studenti del corso attuale di Alberto Garutti all’Accademia di Brera.

Nell’ambito della convenzione con il Settore Sport e Giovani del Comune di Milano, le associazioni Careof e Viafarini hanno organizzato un laboratorio rivolto a giovani critici e curatori, condotto da Alberto Garutti, docente all’Accademia di Belle Arti di Brera di Milano.

Con il patrocinio e il contributo del Comune di Milano - Settore Tempo Libero e il contributo di Zegna Baruffa Lane Borgosesia.

Si ringrazia Anna Sostero, assistente di Alberto Garutti.

L’allestimento sotto la guida di Alberto Garutti (di spalle).

Allestimento.

A giugno, a conclusione degli incontri, sarà allestita presso lo spazio Viafarini, assieme ai curatori partecipanti, una mostra con le opere dei giovani artisti, studenti del corso attuale di Alberto Garutti all’Accademia di Brera.

La finalità è quella di individuare quali sono gli approcci metodologici alla formulazione di un progetto, cha passa attraverso l’incontro tra due figure - quella dell’artista e quella del curatore - accomunate dall’interesse per l’opera d’arte come strumento di conoscenza.

I giovani curatori selezionati sono Stefano Bernuzzi, Valentina Costa, Laura Garbarino, Francesco Pavesi, Veronica Pirola, Alessandra Poggianti, Marta Savaris, Elvira Vannini, Alberto Zanchetta.

I partecipanti hanno frequentato da febbraio a maggio l’aula di Alberto Garutti all’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano, da cui negli ultimi anni sono emersi diversi giovani artisti di talento che oggi rappresentano la scena artistica contemporanea italiana, quali Simone Berti, Sarah Ciracì, Roberto Cuoghi, Giuseppe Gabellone, Stefania Galegati, Claudia Losi, Laura Matei, Diego Perrone, Paola Pivi, Alessandra Tesi ecc.

L’opera di Matteo Rubbi: carta stampata incollata a muro.

Gli interventi di Giona Bernardi e Stefano Mai.

Allestimento dell’opera di Jonatah Manno nel cortile.

Le curatrici occupano i computer di Viafarini.