16 - 26 novembre 1993
Margherita Manzelli, Il vascello fantasma


Il vascello fantasma è composto da un equipaggio di una ventina di piccoli dipinti ad olio su legno.
Il vascello fantasma porta con sé un carico immateriale: il resoconto di un'insonnia dello spirito, prolungata all'infinito.
Il vascello fantasma è una veglia sovreccitata che non conosce sonno né sete. Il vascello fantasma, condannato a vagare, è vigile e silenzioso.
E nulla può fare ritorno.

Veduta dell'installazione.
Foto di Andrea Martiradonna

Veduta dell'installazione.
Foto di Andrea Martiradonna

Veduta dell'installazione.
Foto di Andrea Martiradonna

Veduta dell'installazione.
Foto di Andrea Martiradonna

Ritratto con capelli, 1994
edizione per Viafarini

Il volto del mare - vulcano, 1995
velluto nero, 70 acquerelli, tavolino pensile, sgabello metallico

Nottem, 2000
olio su lino
250 x 200 cm
courtesy Studio Guenzani, Milano

Mr. Grigio, 2003
olio su lino
300 x 200 cm
courtesy l'artista e greengrassi, Londra

L'inferno, 2012

Oval, 2012

Polka Dots, 2012

Sulla terra, 2012

Unità di pressione, l'inferno in me, 2012

White Spirit, 2012

Ravenna, 2014
graphite, watercolour, liquid watercolour, mercurochrome, glitter and glue on paper
56 × 77.2 cm

Untitled, 2014 
graphite and pastel on paper
77.2 × 56 cm 

Untitled, 2014 
graphite and pastel on paper
77.2 × 56 cm

Untitled, 2014
graphite and pastel on paper 
56 × 77.2 cm

Untitled, 2014
graphite, glitter and pastel on paper
77.2 × 56 cm

Untitled, 2014
graphite and pastel on paper
77.2 × 56 cm

Untitled, 2014
graphite, glitter and pastel on paper
77.2 × 56 cm

"Margherita Manzelli ha coprogettato con me un tavolo di vetro che conteneva trenta acquarelli 15x20 cm con le faccine tipiche della Manzelli. In seguito ho conservato diversamente gli acquarelli e il tavolo di vetro ospita invece gli inviti cartacei di Viafarini".

Patrizia Brusarosco