english










VIR informazioni

Incubatore creativo - spazio di coworking

VIR application form

Application form.pdf
Application form.doc

VIR Programma didattico con ANISA
laboratorio di riflessione e pratica creativa

Artisti e curatori ospitati



VIR Viafarini-in-residence è lo spazio della storica sede di via Carlo Farini 35 a disposizione come studio condiviso per artisti, curatori e professionisti delle imprese culturali e creative, un luogo di lavoro in coworking iscritto dal 2013 nei registri del Comune di Milano.

VIR è un luogo aperto al dialogo tra arti visive e altri linguaggi espressivi e all'incubazione creativa, nato per dare spazio alle produzioni degli artisti di volta in volta ospitati e per favorire lo scambio di competenze e la crescita professionale. A cadenza regolare le porte dello studio, sempre visitabile su appuntamento, sono aperte al pubblico in occasione degli eventi Open Studio, per la restituzione visiva e la presentazione del lavoro svolto.

Lo studio si articola in due vani collegati a un ambiente più ampio, per un totale di oltre 240 mq, dove gli artisti ospiti lavorano fianco a fianco per periodi variabili.

A richiesta e in aggiunta all'uso del solo studio Viafarini mette eventualmente a disposizione (a un prezzo aggiuntivo) alloggi nello stesso edificio, in appartamenti bilocali completamente indipendenti di circa 40 mq, composti da zona pranzo, zona studio e soppalco per la zona notte (vedi sezione Ospitalità).

Gli artisti ospitati sono selezionati sia attraverso open call lanciati a cadenza regolare rivolti alla community di Viafarini, che dietro segnalazione di curatori, oltre che su autocandidatura compilando il modulo Application form.
VIR si riserva l'opportunità di invitare gli artisti e i curatori ospitati a partecipare a incontri, talk, dibattiti e lecture.

Grazie a scambi con residenze internazionali VIR promuove open call per dare l'opportunità ad artisti e curatori italiani di spendere periodi di residenza all'estero. Il network delle residenze negli anni ha vantato e vanta collaborazioni con: Les Laboratoires d’Aubervilliers (Parigi) , Friche La Belle de Mai (Marsiglia), FUTURA Project (Praga), PROGR Zentrum fur Kulturproduktion (Berna), Kooshk Residency (Teheran), HIAP Helsinki International Residency Program (Helsinki), WIELS (Bruxelles), SOMA (Città del Messico), Residency Unlimited (New York), Gasworks (Londra), Rijksakademie van beeldende kunsten (Amsterdam), CCA Ujazdowski Castle (Varsavia), Kunstlerhaus Bethanien (Berlino)


TEMPISTICHE
Lo spazio di coworking è a disposizione per periodi variabili, a partire dal minimo di un mese, a seconda delle esigenze e del tipo di lavoro. Nel caso di autocandidatura VIR si riserva il diritto di presentare una controproposta con date alternative.

CRITERI DI AMMISSIONE
Non ci sono limiti né di età né legate alla nazionalità. Per limiti di spazio, non si accettano candidature di collettivi o gruppi di artisti.

CONDIZIONI ECONOMICHE
per l'uso dello studio in condivisione è richiesto un contributo a copertura delle spese organizzative.
Il contributo copre:
_ uso dello studio in condivisione;
_ connessione internet wi-fi;
_ spese di luce, riscaldamento, smaltimento rifiuti, mantenimento, portineria;
_ assistenza tecnica nella gestione ordinaria dello spazio;
_ facilitazione nelle ricerche presso il Centro di Documentazione Arti Visive DOCVA;
_ facilitazione nell'organizzazione d
i appuntamenti con professionisti del settore;
_ assistenza tecnica nell'allestimento dell'Open Atelier;
_ comunicazione generale;
Viafarini concorda di volta in volta la forma del contributo, se in denaro o sotto forma di donazione di un'opera per la collezione che Viafarini cura per lo sponsor istituzionale Gemmo SpA.

Se necessario per ospiti stranieri, VIR può redigere una lettera di invito per assistere i residenti selezionati nella candidatura a fondi specifici.

MATERIALI RICHIESTI
Nel caso delle autocandidature è necessario compilare apposito modulo, e spedirlo assieme ai materiali sotto elencati, per email all'indirizzo g.verago@viafarini.org con oggetto "VIR Application" o a mezzo posta all'indirizzo Viafarini, via Procaccini 4, 20154:
_ Per artisti e professionisti delle imprese culturali e creative: portfolio con una selezione dei propri lavori, curriculum, eventuale progetto da sviluppare in studio (formato .pdf)
_ Per critici e curatori: curriculum e progetto di ricerca (formato .pdf)

AVVERTENZE
Tutti gli ospiti sono responsabili della procedura di richiesta del visto per l'ingresso in Italia e delle ulteriori procedure di immigrazione, come della copertura assicurativa delle spese mediche nel periodo di permanenza, per le quali Viafarini non è responsabile. VIR si riserva il diritto di risolvere ogni scenario imprevisto durante la permanenza degli ospiti in modo da assicurare il miglior funzionamento possibile degli studi condivisi. E' ammesso un solo animale domestico, di piccola taglia e ben addestrato.

OSPITALITA'
Su richiesta dei candidati e per periodi da concordare VIR mette a disposizione appartamenti completamente indipendenti, con bagno, cucina, zona living e letto matrimoniale soppalcato. Ogni appartamento può ospitare due/tre persone massimo. Per disponibilità e prezzi si prega di contattare Viafarini.

I materiali inviati saranno inseriti nell’Archivio e non saranno quindi restituiti se non su espressa richiesta e a carico del richiedente.


per informazioni: GiulioVerago, coordinatore VIR, g.verago@viafarini.org | +39 02 45471153

VIR è stato supportato da MiBACT (ex DG PaBAAC)


top

last update 15-03-2016